Il Dizionario della Lingua Italiana di Niccolò Tommaseo
     Home           Il Dizionario      Il Progetto      Contatti
spacer

Voci del dizionario

 

spacer

 

BECCARE

beccare
beccare
beccare

 
spacer

Voci che contengono:

 

spacer
©   F . B O N O M I   2 0 0 6 - T U T T I   I   D I R I T T I   R I S E R V A T I



BECCARE. V. a. e N. Da Becco. Pigliar il cibo col becco ; il che e proprio degli uccelli. Cron. Mordi. 341. (C) Quivi, saltando di ramo in ramo, mi parve beccasse tre coccole. Cr. 9. 88. 2. I primi E faresti un bel tratto. porcile non sanno ancor ben beccare. Tes. Br. 5. 9. Li minori sono a guisa di terzuolo, ed e prode e maniero e ben volonteroso di beccare, ed e leggiere da uccellare. Bocc. g. i. p. 12. Fate che noi ce ne meniamo una colassu abbia a beccarselo per presenti le daro beccare. [Val,] Del Ross. Svelon. 137. Dando beccare v. 1. p. 309. (Gh.) beccare... gli butto in mare. [G.M. | Uccelletti che beccano da se (gia rilevali). [T.] 22. 19. (Mi.) Tu tei Tose. 1. 114. (M.) Vi (E si dice di donna o d uomo magri e direbbe in questo senso che Del fitto non ne beccan le passere cercano il migliore. viene di cattiva qualita, e le passere. (Perche il grano La rendila delle case che grano. 25. piu netta com. Vale fig. Affaticarsi, ma d altri animali in cambio di Mangiare. Bocc. Nov. 50. 6. (C) Che pareva pur santa Verdiana, che da beccare alle serpi. Fav. Esop Ma si becca il cervello, o Due letterati si beccano. si beccava. Belline. Bencino, io mi ricordo di Querceto, E quel che noi beccammo la mattina. Beccare un ambo , un lodi dell esser troppo lenza. 5. [r.l Fig. Prov. La biscia ha beccato ii ciarlatano (chi intendeva fare i suoi complici strumento a se, ha da essi la pena). i. Per Cogliere, Acchiappare. [G.M.] gli dia si da di monte Morello becco nella testa. E fig. Guadagn. Pref. 7. che sapete del ladro sottile, non mi ci becchi. S. Beccare uno, fig., vale Cavargli di sotto astutamente danari, o altro, che anche dicesi Pelare. Ar. Negrom. 2. 1. (M.) Or ha in pie questo Gentiluomo, e beccalo... G. Beccare quislione. Cercar liti, ecc. Pace. Ani. in llaccol. Bini. ani. tos. 3. 313. (Gh.) A noja rn e chi di ragione o torto Becca quist ion bere un uovo. Giusi. Poes. appartenga.7. [t.| terno , una mancia (vincere, ho beccata: L ho colta, solt. tosse, infreddatura, o sim. 8. Pass. Beccarsi checchessia vale Farselo proprio, quasi mangiandoselo. Salvia. Quindi di due che si becca). e con arte. Fir. Lue. ch egli abbia a venir uno a saltar su, e una cosa. Non esser capace si beccava su quei se, e papparselo, e l esame del dottorato come disputando per Ottenere con industria. Segr. Fior. Mandr. 3. 12. (C) Voi vi beccherete un fanciullo maschio. 10. vale: Ognuno ha le sue utile, con destrezza (dal beccar che fanno gli uccelli cose da mangiare). Si e beccato un canonicato. [t.] Burch. 1. 47. Becco queste Fig. Beccare un male, L avere). 11. Beccarsi e Beccarsi se. Salviat. Spin. 2. 9. Acquistarla con industria par egli che stia bene, 3. 2. (C) E poi al venirmene ho beccato su questa vesta. Morg. Prov. Tose. 342. Gallina secca vorresti Un giorno beccar su quel Montalbano, quindici di dimagrano (t colombi), ) aver trovate cose, che tutto. 17. [G.M.] Talvolta moglie Nobile, ricca e bella, o veramente Vi lascio l ossa. Car. Am. Past. 68. (M.) Intratteneva di giorno in giorno di dar loro risposta ; ed in questo tutti, frustar con un guizzaglio, Or va beccando piu qua su una cosa a mio 1. 16. (C) So (Gli.) di sotto con bel modo, e astutamente. Cas. Rim. buri. vale Toglierla a Giove fe la barba volta tu Ch ad di chi lo paga per di stoppa, Quando gli comporre, Chi nell ambizion, chi il fucile. 12. Beccarsi sn una lode, o sim. il cervello, e Beccarselo, ass., mazzo Di corde, dirvi : in Not. Malm. v. 2. p. 212. col. 2. (Gh.) Ed egli, sprezzatore altero di queste etimologie ; qui e sua disgrazia, beccandosi su d un pesceduovo secondo ch e mi : egli di lui tutto il mondo. 13. [G.M.] Degli uccelli che sogliono dar colpi col becco , si dice Che beccano. Pappagallo che becca. IG.M.l Un frusone gli becco un dito. [G.M.J Per estens. Di Cecch. Comm. ined. p. 93. [t.] Pros. ben becca (o spesso litigano per piccole cose, Si beccano. Due donne colla sua larga lingua il Non si mangiatori.) [t.] Prov. Tose. 29. l uno becca l altro. Gli e un altro. Salvia. Pros. Fior. fa per chi, per arricchii , nel 9. E in forme sofistiche : gli e meno del Mordersi, che ha piu rabbia e odio ; e mordonsi anco gli assenti ; anco i morti. I. Non beccarsi di quel che tocca a mentre di farla, imaginarla, o sim. Car. Leti. Tomit. 118. (M.) Mi ricordo che nell altra mi scriveste voler sapere , se quando dice ( il Beccati questo. Buonarr. Ajon. 3. 0 Aristotile non se ne becca, si puo provar per sue lettere. 16. [G.M.] Di chi passa da un occupazione ad un altra senz ordine ne regola : E clic gli si davano. Beccar e piu la. E becca un po di per tutt oggi beccomi su cosa che non possa riuscire, a una prova. Si beccano trangugiarselo con meno acrimonia, anche eh a lui non s 18. Beccarsi Godere fra se che altri vale Fantasticare, dandosi ad intendere quel che non puo essere. Varch. Ercol. 102. (C) D uno 3. 21. Dice Gradasso : bell la melaf. dagli uccelli la malvagia golpe tutto gelose, quella lode. Minuc. [Val.] Beecati questo, sogliam dire Trin. 2. 2. Padrona, voi vi beccate il cervello, cb e non vorranno venire. Belline. Sempre in dir male il suo cervel si becca. Beni. Ori. 1. 16. 2. Chi sei becca in un modo, e chi in piu del Bisticciarsi, che [G.M.] dare e torre. 21. Oh io vi avero stuccato con tali amori, compiange solamente la appunto dove io me lo becco ; perii scusate al solito. 19. Ognun sei becca, sollint. pure il cervello vale anche Ognun s inganna. Serdon. Prov. cit. dal Fiacchi in pulci, zanzare, e sim. 14. (Gli.) 20. Ognun sei becca. Maniera di dire che [t.] Acquistare cosa tendenze, le sue fantasie. Car. Leti. 3. 107. (Man.) La lapida... Voleva in Roma nel popolo porre, E farvi : Ognun sei becca, intagliar sopra. Chi, com io lo, sei becca, nel becco su l esca e neile poste, E piu piccole cose, e saporitissimamente? Beccarsi busse, ne volendo essi Beccarsi i geli. Non e sicura). 2. Trasl. Dicesi senza pro, in dice la facilita del sottomettersi lolla uomo da far innamorare di rapina che cercano col becco di rodere i geli per liberarsi. M. Bin. Him. buri. 2. 208. (C) E i dipintori han poi, di far tutto a fantasia, poeti,Podesta come i Ancorche spesso si (lecchino i geti. 22. Dicesi Beccarsela in santa pace, per Comportar pazientemente insulto, o bussa che si riceva. [Cam.] Giust. Prov. Tose. p. 36. Il procedere dell ambizioso vuole pazienza ; e un farsi strada tra una folla d accorrenti, e qualche botta pure si tocca; convien beccarsela in santa pace e tirar via. 23. si par. 4. ai polli, o sim. Toccarne, Riceverle. [G.M.] Anco Beccarsele, ass. sotlint. il resto. Se Te beccate. [G.M.] Si becca in pace le ingiurie: alcuno, Cavargliela Un altra gia strapazzarlo. 24. Beccarsi altro che grano. Fig. vale Toccar delle busse, o Andarne di mezzo, Guadagnarsi alcuna cosa che altrui, quando noi o altri 72. (Gh.) Orsu... badiamo A vivere, e lasciamgli alla mal ora, Che qui s ha a far con fortune [cioe, con rompicolli, con bricconi), che noi Ci potremmo beccare altro o de poderi affittati e e lo nel capo. Fir. rechi pregiudizio. Cecch. Comm. ined. gli faccia o dia qualche cosa di disgustoso. Buonarr. Ajon. che fa i eastellucci in To , beccati questa, E una martellata tira a Ajone. [Val.] Diciamo Beccati questo o quell aglio nel medesimo signif. di Caslelvelro Maini. 2. 39. (C) 40. Or sentirvi di queste papere, e io percuoter con mano, or con un Trasl. Gli tiro una sassata, Beccati quell aglio. 26. Dar beccare alla putta. V. Dare. 27. Dar beccare a polli del prete. V. Dare. 28. Dar beccare al cervello. I7. Dare. 29. [Val.] Dar beccare all umore. Fantasticare, Armeggiare fra su una cosa vale Guadagnarsela, Guelfo che so n andava, preso a aria, si dice disse, a dar beccare all umore,... comincio a gridare...