Il Dizionario della Lingua Italiana di Niccolò Tommaseo
     Home           Il Dizionario      Il Progetto      Contatti
spacer

Voci del dizionario

 

spacer

 

BUE

bue
bue
bue

 
spacer

Voci che contengono:

 

spacer
©   F . B O N O M I   2 0 0 6 - T U T T I   I   D I R I T T I   R I S E R V A T I



BUE. S. m. (Zool.) Genere di mammiferi dell ordine de ruminanti che hanno le corna vacue, Seguita, E 89. Alle volte si Altre Locuzioni e a guisa di una mezzaluna. Bos, Lin. (Mt.)Secondo il coni, signif. Toro castrato e domato, animai i modi.[M.F.J Saper quante paja Petr. eanz. silvestri ancora. div. 90. (C) dicesi i buoi di Noferi. Varch. prese quello, gli Non mi rinviengo pine gli gli e che i buoi, gli asini, le pecore,..., per li campi..., se n andavano. Dant. Fortig. Rkciard. 30. 66. A le La lingua che egli mezzi sufficienti all naso lecchi. Amm. Ani. 2. 3. 10. Non e il diritto, quando il molto). 20. e sella d oro, e adorne coverte. [t.] Prov. Tose. Con un bue solo non si quando alcuno fa da animale che somiglia in ogni (C) Malm. (Mt.) Egli e un e delle maniere. 3. bue fiesolan, perocche mai Non buino, e Piede abuino, Dicesi nell uso di marino... Questo e un altro 37. Se quasi rotondo e della forma bue, in 5. (C) Veggio : e sono quasi tutti Inf. par loro intenderle, che un solo sguardo suo tanto si placa. Che ili tigre feroce (cioe, non si sconcio, non e tardita, o piuttosto di questo ani male, si stalla, e dir s intenda: ingegno ottuso. Petr. Capo e la piu lauta accoglienza). e poi vo nsu, E son pur sempre bu , Non puo il vitello, e 18. [M.F.] Quei che gli fanno (i pesciduovi) quello poco avvedimento. E modo veramente chiamar buoi. E ili. In Per Atalanta Ippomen vivea mesto, pure al bue, ma e prosa e stato a fare il che dispregio in gioventu san Tommaso, il cui ingegno i dotti maestri e i vispi scolari non conoscevano. [t.] vo n giu, or tanto bue. [G.M.] Talora fam. inutile il fischiare. Gli avvisi se il gran bue a confonderti cosi ! Non t arrabbiar, bue ! meno e vuol crude composta di boi, Che vale D un da poco fare un valente. Ar. Sai. 7. (M.) [t.] Bue levare un pelo a un Sia sempre il pan da sassi, e Saper E insulto ad uomo. Fag. Rim. un barbaresco. 7. In questo significato, ma per maggior ingiuria dicesi Bue di panno, per far intendere che mai visto corna a un bue fatto di cenci. faceva spesso de buoi s avvide che egli era io? Bue di panno. 8. E per semplicemente un dottore, e tu vuo Si conservano i carmi a vacche e a buoi. [G.M.J solcali colli. Ad aspettarlo avuto essere in queste materie Ignorante. [Val.] Adim. Sat. 1. essere un bue. 9. [Val.] Frott. (C) Or Quasi Agg. far di bue mi vogli 3. 214. (Hi quanto male intende Taluno, a cui Capo di bue vien detto, E quello se ne picca e verso sopra o in avanti, Testa di bue, Teste di buoi. [G.M.J E anco: Pezzo di bue, Pezzi di bue. 10. [M.F.f Bue Mentre tu di l ma ciuco. Fag. Rim. Essendo bue, lo voglion pigliare, mod. uso. noi andiamo a 11. Andare a fig., per Vacca. Volg. Bibb. rovina. (Fanf.) [t. j Modo basso. giudizio che buoi. Si dice tutto il suo peso, [Val.] Ferrare i buoi. Lo a bue vale anco Seguire 228. Bestie marine, cioe la altri faccia. Cecch. Malandr. 2. e Fig. [Vai.] Per Umile,, Mansueto. bene, anch io non voglio questa bajata a torno. l i. Andare a bue poteva mpiccare, ch e [t.] Essere da quanto lui, Poterci stare alla pari. (Fanf.) Non coni. 13. [M.F. ! Avere del bue; poco giudizio, poco discernimento. Malmanl. racq. (Astr.) [Val.] Segno celeste. Mach. e ambedue A conoscere ornai il d avrian del bue. non ne mangiano. [Val.J de bovi. i. la sera sua lima. 25. C. vii. Cuocer bue o il di colla carne poi... Si posson 2. La guerra infine e cio che legge, o cio ch altri discorre. Buon. Tane. 5. 6. (C) Quant a me, sto a sentire, e cuoco bue. Bern. Rim. 1. 11. d Quando il bue chi si Le tre Serocchie. bue. E Cuocer bue talora Glie l avea temperato con basso, bue alla capannuccia. Fingere di male. Fier. Buon. i. 1. 6. (M.) E suoi compagni, Che gli tengon la mula or fatta zoppa, Stiacciano e cuocon bue, Che caparbi. [M.F.] Esser come Vorrebbono ire altrove. 1. Dar nel bue. V. Dare. 16. Far il bue vale Far lo stolido. Fingersi d essere innamorato, metal, presa dalla stolidita tardezza due Di scudi, come nulla Pi quel ch i mi ciarlassi. G. Oh fa un po il bue. lisce, dirette lateralmente, e quindi indolente, Far nulla. [Val.] del piede, per Fiorett. Medagn. 30. Menando bastonate un peto a scioperati, Appoco appoco assedieranno noi.[G.M.] 11 rubargli un centinaio o Egli fa il bue, e gli altri si divertono. [t.] Diciamo : Fatiche da buoi; materiali e gravose, piu che utili e intelligenti. 17. e di color bigio. 26. stesso che Ferrar E di fuor trasse cose 30. 68. Disse colui, che non ferrava Losc. Rim. 2. 71. (M., Gonfiare il bue. Tambussare. Bened. cui e stiamo un torre piu un Buon giorno con al colui Ricciard. Fortig. 7. piccolo n offende. [t.] Anco, Modi proverbiali di vario significato. Andare a caccia col bue zoppo, o sim., vale Mettersi in un impresa con un provvedimento di quelle vivande). Fare il bisogno. V. Zoppo. Prov. Andar vitello e tornar bue. Andar in un sito ignorante, che dee esser di dietro. ignorante ancora. (Mt.) [t.] Prov. Tose. 294. Molti vanno a studio vitelli e tornan buoi. |t.| Chiudere la stalla dopo scappati i buoi. Di riparo inutile e insipiente. C. Pop. Umb. Nello stesso signif. dicesi anche Serrar la stalla, ecc. giovane: come chi amasse una Egli si dice : Ora ch egli ha perduto I ogni cosa. la societa). 2. a Uomo d Or che non haquattrin, vuol far l bestia che casca con di Bocc. Introd. 15. Perche addiviene senza idea d ingiuria. Tu e gli eccitamenti non (Mt.) Come il bue cicilian co per quanto io mi credo muto. Detto per piu fresco bue, e dettato vivo, per debito rispetto A quattro condizion per fare alcun danno a chi sia fatta, comeche sia ben provveduto. Bue coll aggiunto 1. Ogni bue altri due non vuol bere, si toglia, Si dice : bue. Io ti ringrazio prima mangia il fieno, perche si bue desolano. Si dice di chi non puo, vedendo una male. [t.] Prov. Tose. 78. Andr. Lori in Him. buri. t. S ara fessa e seppellito E fea [M.F.] Pie di bue, Piede era al correr, siccom ella, presto. [G.M.j E piu com.. in senso sim. Far come i buoi di Fiesole, Portar [Val.] Nel voi. [M.F.] Non (C) Quando alcuno e toccarli il peggio). t Far come : e si truova nel acqua (faticare intorno al buono, fa o dice cosa sciocca o biasimevole, e da non dovergli, per Per fialdov. Dr. 1. 11. o la grossa grana, si la sciocchezza e mentecattaggine sua, se gli dice in Firenze...: tu faresti come i buoi di Noferi. In senso sim. [M.F.] f Fare i buoi di ricco, offizio, e cuoci il 21. Chi da sassi, E saper (M.) sua, riuscire, per mostrargli quanto a cavallo con uno. Uomo goffo della persona, di Noferi (cioe, non poteva avere debole, e non bastante al Sopportar mal volentieri checchessia, Adaltarcisi non intendere. (Fanf.) Il bue bue qui un bue. Far ricorda che e slato erba. Usasi fa solco (necessario l starne col bue. Non aver fece 1 Quand ei campagne Asin. 239. femmina vecchia, la quale amo da giovane. Serd. Prov. (M.) [Val.] Prov. Imparare il bue a mente. Non studiar nulla. Modo comunissimo. Insegnare al bue far santa. V. Fare santa. Mettere il carro di religione mettono il carro di Chi fa innanzi quello che dovrebbe far dopo. Esp. P. N. 101. (C) Ma molte genti innanzi a buoi, dicesi innanzi a buoi, e cio e lor dannaggio, perche piu chieggono le cose temporali che le spirituali, e mettono innanzi cio e ritornar da quello piu Alleg. 118. Metterei dunque il carro innanzi a buoi,... S io non portassi il significare cosa che non e che sono in pi. si disse anco Boi. ha meno Quasi astuto. [G.M.| oro: cioe Signore, Noferi. Buomm. maraviglia di tutto, anche di cio che e ordinario, usuate. come ognun sape. mal si rialza. [Val.] Andare bue. Non puo fare il fi. Onde fig. Di bue piu. (Mt.) Ogni bue non sa di lettera. Ognunnon s intende d buoi, serra la dice Bue Perciocche, come dice il proverbio, ogni bue non sa di lettera. E Lue. significa Durar gravi fatiche. Adesso non sa di lettera ; e questi sciocchi lodan piu le cose dozzinali, perche 17. l oche. V. Ferrare. Morg. rie valentuomini, eh e Minucci spiega: Avrebbonoavuto poco giudizio, t figliar le ajuto, il medesimo come bue che 1 impresa. Firenz. Nov. 8. 110. Al peso ed al colore animale, Ma che animai dic andato a pigliare le starne col bue. 2. 234. (Gh.) questa conca col bue e coll asino : Adopransi lutti da giogo, e da macello. fan tre buoi. Maini. Bacq. C. il. Arrivati ehe furono da Fag. Commed. Tu credi 14. Morg. Pule. tabi lui sovente Di dieci e Minucci. Not. Conoscere il tuo desire in esaltarmi, quante paja fan tre buoi, significano lo stesso, cioe, conoscere il ben dal cosa, satisfare la sua voglia. Val da pazzo, gonfiava il bue [Cont.] Bue d India. CU. Salvin. Opp. Pese. 2. (M.) cordialita di bue. Dello per Non dico. Ed anche Essere 19. da un uovo per un bue (con poco si ha 1 bue desidera freno vino e bever Ercol. 57. in rima, in similmente piu dell di Chi non intende carni, Abitator de fanghi, Mal anno con un bue 21. [Camp.] Bue, bue; cioe Alla peggio, In Job. 21. Il bue loro concepette e non si scipoe si fa bue. 8. dappocaggine aborti) (bos, il testo). 22. (Lett.) Bue Siciliano o Ciciliano chiamo Dante il Toro di bronzo del tiranno Falaride, che in esso arroventato crociava gli sciagurati che a man gli venivano. Dant. Inf. 27. valgono con gli svogliati o che mugghio prima Col pianto di colui (e cio fu dritto), vale altresi, pure in si veston di rosso. [Val.] da [Val.] Fag. Rim. 3. 2. Tra l uno e l altro corno II sol fiammeggia del celeste bue. 24. (Zool.) Sorta di Pesce. ministri, or sono malfattori. (la Avvi un bue mangiador di fare il fare un barbaresco or in tutti i pesci Larghissimo ; che largo a quante paja fan tre buoi. fatto, o pur dodici braccia. [Cont.] Bue marino. Barn. Viaggi Leone, I. 93. e. Bue si in odio ogni cosa vecchio Fir. Dial. beli. donn. sua parte al bue, ma e molto piccolo , di maniera che pare un vitello di sei mesi i buoi tornare sciolti DalJe Niger e nel Nilo ancora. CU. Tipocosm. un altro, Far quel che balena..., la lamia, il bue marino e i delfini. 25. Fag. Rim. Sovente . di Salvatico o Silvestre, lo slesso che Bisonte o Bissonte. pan non aveva 1 [Cont.] Ram. Viaggi Leone, i. e un animale che ha una imperfezione Ner. Sammin. 7. rossa, che quando li cacciatori L hanno, perchegli 2. Sozio, V". Frane. Sacch. Op. 25. Poi son bissonti, buoi 5. mod. basso e fig. Bue salvatico 92. e. Bue salvatico... assomiglia Alfonso, pazzo aver toro da maladetto senno. se d oro, ad incensare. bue i buoi. vuol portar il un uovo, che un son Tipocosm. 231. 11 bue d India unicorno.