Il Dizionario della Lingua Italiana di Niccolò Tommaseo
     Home           Il Dizionario      Il Progetto      Contatti
spacer

Voci del dizionario

 

spacer

 

DEFINIZIONE

definizione

 
spacer

Voci che contengono:

 

spacer
©   F . B O N O M I   2 0 0 6 - T U T T I   I   D I R I T T I   R I S E R V A T I



DEFINIZIONE che cosa e contrizione. Maestruzz. di virtude. Cavale. Frutt. e circoscritta spiegazione delle cose te quali sono proprie all oggetto che vogliam definire. Cari. Fior. 146. (C) Quei parlari, sia ben inteso di che nome non dev essere [t.] 33. Questa definizione si confa proprio della cosa. —• Svolgere quel ch e involuto. Meglio del Varchi (Op. i. 20i.), il quale la dice (C) Comprende questa diffinizione sofficientemente soggiacente a puo incominciare da una e la differenza specifica. E delle idee che noi comprendiamo in ciascuna voce o locuzione , non propriam. delle cose, la cui natura intima non e interamente le chiamano. — Distinguesi la del tumore la trovo ricevuta della cosa. (Itosm.) Colla definizione meno determinata e analizzata, p. oggetto a cui significare s usa un vocabolo, p. e.: Chiamo anima sensitiva Stimolo C e delle definizioni descrittive; definizione della cosa si esprime 1. Cic. Dichiarare colla definizione nome s indica l e.: Il principioche sente e un ente semplice, che ha per termine un esteso con una cosa ripiegata. La scienza varie modificazioni, (zinco (in Cassian. Definita neut. pi. chiamansi difinizioni. una mera del Concilio. =Śl allav. Stor. ammettere un certo numero di definizioni tutte vere. a quella serpente eresia, con una cosa sia, non e necessario che si sappia di lei che cosa sia per definizione (cioe che se ne abbia una cognizione scientifica), che hanno i volgari delle significato di questione o di dubbio e un dire che s l autorita delle sue diffinizioni. ma si che cosa venga cose, quando coi loro nomi a noi nota. Nondimeno dislinguesi definizione comune e la scientifica. — Ogni Difinizione segna il genere prossimo definizione sufficiente qual e quella del nome, e finire colla definizione della cosa piu compieta ed analizzata, [t.] il papa che andasse la ne quelle di cui debbono contentarsi le scienze naturali s avvengono alle morali e giuridiche. Di definizione talvolta una dichiarazione tien luogo comodamente. [t.] Fare , Dare la [t.] r Reggersi per sua definizione, acciocche che l esser esprimono del si disputa. .-- Pass. 74. Spiegamento d varie qualita e e DIFFINIZIONE e t atto la cosa pili o del sente. Con incontro — Acciocche ella e DIFMIZIONE. [T.] S. f. Breve ling. Secondo la predetta diffinizione dell umilta, lied. Cons. 1. 276. Questa definizione la definizione del nome e senza controversia veruna dagli antichi e dai moderni scrittori, [t.] principio che il alla contrizione, giusta. 2. Determinazione, [t.] Iscr. Di limiti. Cic. Senza definizione d uomini e di tempi. 3. In senso uff. a Risoluzione o pel nome : il che o di cosa da farsi /Ť Definizione di checchessia, e di Decreti), direi sempre Diffinizione se efficace veramente. [t.J Diffinizione sinonimia.) — Ogni cosa puo Conc. 1. 153. (Man.) il da solo se. [Tav.] Gas. in quanto si conosca che ahhia di lei quella cognizione Coli. SS. Pad. 2.5. 20. definizione. Cic. Muovere sempre dalla definizione prendendo consiglio Definizione manchevole, equivoca. — Chiara, Collaz. 2. 5. t Per accordo che avvii a difpnire le differenze. [Camp.l Vit. S. Gir. 16.