Il Dizionario della Lingua Italiana di Niccolò Tommaseo
     Home           Il Dizionario      Il Progetto      Contatti
spacer

Voci del dizionario

 

spacer

 

FILARE

filare-47730
filare-47730
filare-47730

 
spacer

Voci che contengono:

 

spacer
©   F . B O N O M I   2 0 0 6 - T U T T I   I   D I R I T T I   R I S E R V A T I



FILARE. V. a. e JV. ass. Unire il in prov. Il Diavolo e Purg. 6. (C) Che fai simil seta... il dormire, il mutarsi, maggior vetro Cit. Tipocosm. 403. oro e dispetto. 8. Filare, dicesi Esso, coll arte sua, che E in Venanz. V. ed il ferro. 5. E 72, 9. Egli mi conviene andar sabato a Firenze a che Berta filava. 32. Raccontar filala. Frane. Sacch. Rim. 17. paura. 21. Filac cannella non piu rigoglioso, ma possa oggi la vigilia, Che mai un fuso d accia Cacio, e d ogni altra uno o piu pennecchi di canapa. Prov. Tose. cose succedute al tempo che e nera, un fusoper sera; quando l e nera affatto, filane tre o quattro. Ass. [t.] Prov. Tose. noi, e loro inghiottiscono i donna Che la sua casa filo (cioe, facendo veglia, o andando a veglia). E 107. Chi fila al suono del girare d si fa chiamare. v. Egli si fila l Prov. Tose. 140. Chi ei rimase pettinalo in guisa, Ass. Si dice che l appende. E 332. Non entri tra fuso e del Dare a far le 111. Quando la mora Detto questo, cameli. 2C. [M.F.] Filar sottile. una fune accompagnandola l unghie nel viso, miseramente due. (Molte volte e rimunerato i). [Cont.| Svolgere la seta [Cont.] Filare a rocca, a molinello, a filatojo, a filatojo a ritto. Garz. T. piazza univ. 356. v. Filano 0 a rocca, o a molinello picciolo, o grande. Comp. St. 226. I danari che si dierono loro, quella attenenti. I. Far che filavano a filatoio. Stat. Sen. Lati. i. 276. Ciascuno sottoposto faccia filare lana a filatoio a ritto. [G.M.] Filare a macchina. 2. Fig. mitol. Petr. canz. 44. 8. (C) non t impacciare.) Prov. Chi ruota Si vile, 0 se tu grosso il nostro stame, [t.] Ar. Fur. 34. 89. Le vecchie son le Parche, che con tali Stami filano vite a voi mortali. = Bentiv. Tebaid. di donne Berta filava : filato avean le Parche. E 3. 82. . Filar l quando csre della monna Pocofila, dice dell Avvolgere o Torcere sulla seta l oro e che Berlafilava vale Raccontar cose e sottilissime lame. (C) [Cont.] voi filate molto sottile. [Cors.] oro in sottilissime stricche e filarlo in su la seta. Agr. Geol. Min. interamente a tuo senno. Cecch. vivere.) [t.] argento a la guisa che si fa de l oro; ora con lana bombicina, ora senza lana. i. [Cont.] Si fila l oro, l argento, ed altri metalli, anche tirandoli alla filiera e facendone vero filo. Cast. Mis. acque corr. 7. Osservazione fatta da me e il tempo che Berta oro, l argento, il rame, S. la lor vita reggevano. Trasl. Ordinare. Disegnare. Dant. lino o di lana o tanto sottili Provvedimenti, ch a 201. (M.) 1 poveretti non che tu d ottobre fili. But. Cioe li statuti e li ordini e le leggi che tu fai d ottobre, si rompono innanzi che sia 5. 119. (C) Ora questa, Trust. Filar bene un discorso, un ragionamento ; Condurlo dirittamente e rettamente. [t.J Filare un idea; in quanto, ragionandovi sopra, come nel suono. Mane. 10. si toglievan alle povere femminelle filar uno, fig. Farlo fare Melali. 340. (Vive e fa si pettina, si fila, si In altro senso, Far filare alcuno, Fargli venir Bocc. Nov. 62. 3. (C) anche del Lett. 64. Molto sottile filano Leti. . H5. [M. Che in questo fila in iier volando II ragno dal di pieno. [Cont.] Del baco da seta. Cit. Tipocosm. 241. Si fila pur la pietra materia, torcendolo e riducendolo dett arte Essere in faccende il fare il bossoro. chi Tratl. Cuc. mostra la Sulle scene ricercarci raccorla sul naspo. Qui ass. Stat. Por. S. Maria, n. 18. Lavoro, manifattura, o checchessia vale Aver che fare, ha una camicia, e colle l esercizio del trarre, filare, pettinare, torcere, incannare. 10. [Cont.] 1 filugelli de la amianto che e fibrosa. Agr. Geol. Min. Melali. 258. Questa pietra (l amianto) si lava, Corr. 4. 9. (C) [Rig.] tesse ben che con difticulta per esser breve. II. Filar sangue vale Non a gocciole, ma distesamente e sottilmente versare il (Man.) Il cardinale non mi filando..., Mart. Fiam. mezzo novembre. 6. [t.] ora quella serva rabbiosamente pigliando, a qual levate! le trecce, tutta la testa pelava; e a quale ficcando chi non fila n ha p. 115. v. I. M Vii. Crist. liinnuovansi le battiture per li panni ch erano appiccati in sospetto e timore. Caro, sangue 12. Filar acqua, dello delle navi, vale lo stesso che Fare acqua. Bart. Uom. Punt.cap. 18. (M.) Improvviso le (avole della nave non dibattute, non iscosse, non tocche, scommettersi tutte da se, dissuggellar le giunture, filar per tutto acqua, fiaccarsi il collo, Sicche meri naufragare in bonaccia. lo. Parlandosi di fluidi vale Uscir fiora con sotlil getto. Red. Leti. canto deduconsi ordinatamente le idee quasi quasi imperforata, e per lo meno aperta di un sol punto, ed a tal seguo, che l orina sottilissimamente ne fili deve prende, fila la corda del Vino corrotto, Tagliar l pro. (C) 28. Dir se messa di voce si nel Ar. Sai. 3. (C) 0 ch egli (il ghianda del membro a 165. paura Ch ebbe a dar volta di riempiersi, e con improvviso tradimento mal saria ber l acqua pura. Si dice anche della Bolle, quando essendo gitasi vuota, getta sottilmente. (C) lo. Si dice anche del non filo. [T.l Filare cosa viscosa, che faccia pila. Burch. 2. G. (C) E fila, come cacio parmigiano. 16.fi Filare vischio, fig. Far cosa di cui ciascuno e capace ; tolta per avventura la metafora dalla facilita con cui si fa far le fila al vischio. Non com. Car. Apol. mezzo novembre Non giunge fosse del signore vale Fare filate vischio ; (Mt.) La vino) fila, o che avete la matematica solamente in prospettiva. V. 3. 30. (Mi.) Riprendendo fila, quando fa quel verso G. (Mt.) Vedete se simile e fa filare, buona massaja un fuso. 18. [Coni. Assottigliare, Far strisele si dice rocca, chi non meno lo merita.) (Mt.) dal di polli, e falli uno poco lessare, e filali sottili, ancora. 53. (Ar. e Mes.) nel latte delle mandorle. 19. Trasl. Assottigliarsi, Andare lentamente in rovina. Buon. Fier. i. 5. 18. (Mi.) Ond piu che non fuora. 14. filando, che cento triste vegliando per un pezzo. E Salvin. Annot. ivi. 20. |M.F.] Stare alla carne, e filano tutte Leti. ediz. Albert. 1597. graffiandola, la facea filar sangue. hanno tenuto rinchiuso certi giorni ancora in Mes. Vedete se costoro filano de la mia passata. Onde Filar di paura. Avere una gran paura. Car. Stracc. i. 1. (Mi.) Io filo di Se e ci quel s avveggono che voi il grande. Fir. Disc. an. 102. (C) Ed anche tempo. 80. (Gh.) Colai destin grosso. un prudente. 22. Filar di opera compresi nella alla l andar a filare, scorrere una fune. [Fin] Filare tela. Salviti. Es. sommesso, che pare di conlentezza, costoro filano della mia passata. 23. Filar diritto, [t.] Trasl. Nel lenta bordeggiando. 39. (Mar.) [Fin.] diritto quando ne suoi andamenti procede a dovere. 21. Filar grosso, fig., vale Nonio guardar nel sottile. Frane. Baro. 235. 25. (C) In lui non ti fidare, Che non si par curare Del guadagno ch e volse, in ch ella fila file. Onde tiglio o il pelo del sottile e fila grosso. Cecch. Mogi. 1. 3. (C) Sia nella buon ora : Il diavol e sottile e fila grosso. Lasc. Pinzoch. a. 3. s. 10. in Teat. com. fior. 4. 48. (Gh.) 11 diavolo e sottile e fila secondo il computo degli anni fatto ! 28. Filar sottile, fig., contrario di Filar grosso. M. 17. [t.J // gatto lo eletto Imperadore, disse: far quelle d altri senza S. Ant. ragno, quando ordisce la sua questi predicatori per 104. Piu vale una savia alla sua volubil mano. Filare della felicita. Lasc. Spir. 2. il. 327. Poi questa festa fecesi anche qui, Ma qui, per dirla, si filo sottile, E sempre s e durato a nostri di. 27. Terre a filare per dare a filare sottili, quasi fili, di checchessia. vuole esser sue faccende per pigliare a in fili lunghi, sottili, geloso l argento si (Mus.) piu il tempo Usare soverchia e del Suono, e vale lo stesso che Far la ne lento quastcome l olio. che siete corpo fantastico, e Xlix. Tolli petti bozzolo e a suo tempo il colare, il filare, (lo) smorzar di voce. = Gigi, in Vocab. Caler, p. 142. (Gh.) Filar le note troppo grosse. 29. (Mar.) [t.1 Una nave (ila dodici nodi all ora; Fa il cammino segnato da quella misura. [G.M.] E ass. La nave fila lenla senso mor., L uomo fila Lasciar a cagion di checchessia. Car. in bando. Filare una fune senza trattenerla ne accompagnarla. Nel ven. In bando e uff. a In vano; e forse qui vale Lasciar andare nel vano senza reggere. [Fin.j Filare per fila (dei setajoli) e massime concernenti numi e lentamente. [Fin.] Filare per occhio. Lasciar scorrere la gomena o la catena fuori dell occhio abbandonandone la cima in mare. 51. Non e piu tempo che Berta Alava. Prov. che vale Non e [Ross.] Filare dicesi della Voce parsimonia. Fag. Bini. 3. (C) E non nell arte del filare l filava. Malm. 2. 6. (Man.) E che pensi che qua t sia la cava? iNon e piu 1 tempo render lana ch io ho cose succedute al tempo l argento, ridotto in islrette vecchie, di antica data, avvenute da gran filava del signore, somigliando questa 293. sangue. era muratore, ed ella Tetro. Dicesi del Ridurre il Magai. Lett. fam. 2. volta Io farei un bel costui potrebbe vivere e falli islare tutta notte [Sel.J Filare il raccontava filato. (Di contese 3. sottigliezza possibile. Nel Gi. lat. flessibili, in modo da potersi intessere in un ordito come farebbesi di fibra tessile.