Il Dizionario della Lingua Italiana di Niccolò Tommaseo
     Home           Il Dizionario      Il Progetto      Contatti
spacer

Voci del dizionario

 

spacer

 

ALTO

alto
alto
alto

 
spacer

Voci che contengono:

 

spacer
©   F . B O N O M I   2 0 0 6 - T U T T I   I   D I R I T T I   R I S E R V A T I



ALTO. S. m. Significa Altezza, contrario di Basso. Bocc. Nov. 15.-26. (C) E su per una via chiamata la ruga Catalana si mise, e verso l alto della citta andando, per Balaov. a Cortes, E 27. 7. E poi che cenato per fargliele (certe gioje) cascar [t.J Conducerlo( dice della casa fu messo a dormire. G. V. 1. 56. 2. Ove oggi il piu alto della citta [Val.] Mettere in alto; la mente in alto. [T.] ma, per far piu cascar bisognava (ai primi Cristiani) cantine organi a levare la mente loro in alto. [t.] Levarsi in alto. .4**. Sotl. Co pensieri superbi. 2. Per Ciclo. D. per pru cagioni esser degna la dove Michele l e la vendetta del superbo riguardo alla carissima, non principii, e nella narrazione e m suo, quasi nel piu alto Virg. di Dante, accennando a Beatrice). [Camp.] E 2. 8. E vidi uscir dell alto e lito. Segner. Mann. Ag. 8. due spade affocate. 3. Per Mare. Ar. Fur. 10. 19. (C) Fa entrar nell alto e abbandonare il scender ghie lue Angeli con o a fare checchessia: Far che sian piccole le fessure che accadono in un vascello la su per l alto? [Cam.] Bald. Naut. 23. Io, s a me dato fosse elegger erano in alto, s adastavano Piucom. con l art. E 44. Il legno in alto, il fratello mio Eneid. I. 1. v. 63. (Gh.) Eran di poco e del cui alto scciule virtu che usciti, E gia, preso dell alto, a piene vele Se ne gian baldanzosi. [F.] Pindem. Odiss. 3. 213. E con le prore Che fide mi alto veleggiava. = M. V. E senza art. [t.] Ar. Fur. 40. 43. All oriente avea Volta la prora, e s era spinto in alto. E 20. 97. Car. En. v. Spinto dal vento in seguian, fuggii d inestimabil valore. [M.F.] Quindi (C) Colle sue galee si teneva di moto, [t.] Far cascare di Napoli, il combattuto legno Ritrar dovessi... [Cam.] In significanz-a di Alto mare. G. Giud. A. Lift. 14. E li Greci, ch loco, Ove dall alto [t.] di scendere a terra {cioe: o da alto, Dare alle cose, i. Su alto di strada. Non basso. Locuz. figur. tolta dalla Basso s affaticavano, e piu vicina al centro della citta. [Val.] Che dicesi anche 11 di sopra; quella parte della strada che s ingegnavano di e la parte opposta. Celibi. Vit. 1. 215. Quando io fui su alto discordanza le provincie nostre che m invita a dire difficolta che Corsetto. Si. Fig. [T.] Sost. pi. Alti e bassi, e nel canto; e nella vita, Il salire e lo Clarone in fa. V. Clarone. Una casa di negozianti, Un impresa ha avuto molli alti e bassi. 6. [M.F.] Fare degli alti e bassi, detto di Malattia, vale delle Mutazioni, Miglioramenti e Peggioramenti. 7. Cader da alto ; cioe Da alto luogo. Bocc. Nov. 15. 19. (M.) Niuno male si fece nella caduta, d una voce o di 8. Fig. Levarsi in alto; Insuperbire. Vit. SS. PP. 3. 60. (M.) Oh madre pronunzia, per cospetto appena Della alto perche tu fussi madre di cotale figliuolo. Sallust. Giug. vuol usarsi ancora strupo. E provviso Giugurta... con rigoglio levandosi Spinger nell alto. = Car. e prossimano suo avendo ucciso. 9. di Siena. E fuj. Levare frase scritturale per Esaltare. Leti. Greg. IX. e Feci. II. Corazz. 100. Per la qual cosa chiamo la Chiesa l ajuto di colui... che dispone (depone) i potenti, o con parole, piupregio o alto. 10. Alto. (Mus.) [Ross.] Luogo supremo ben le cose dirvi intendo, da alto. uno strumento. V. quel che talvolta m e V. Zarl. Ist. 3. 58. Simigliantemente accomodarono la terza parte sopra 1 tenore, la quale alcuni chiamano Contratenore, alcuni Contralto, ed altri la nominano semplicemente Alto. Alto-Clarinetto. (JJus.) [Ross.] Clarinetto contralto, lo stesso che scendere di fortuna. Un commercio, Ateis. 2. 100. Per non e il basso, Dare il tono allo e il tono coni. Vale In e 11 musica, o con atti e li Dar la norma, Dar legge. Gigi, in vocab. Caler. 142. (Gh.) Il medesimo che nel cantare si pratica, 12. Ed consonanti che proferiscono, o piu Dall sempre riottano in di strada Julia, per voltare ognuna delle quali pretende dare l alto e il basso alle voci, mediante il particolare idiotismo, secondo piu piu da alto, queste mandarle 2. i. volentieri una vocale che un altra. 12. Trasl. in alto sopra 1 porto una cosa o le cose II di sotto, ed approdare). la qual locuzione significa Begolare, palazzo del Farnese... vidi quel p. 100. (Gh.) Disse Teutile Chi la sorte, ecc. ch i abbia cominciato A A far d alto cascarla, Ho pronta l invenzione Da 171. Udito che questi ebbero questi esempi in Italia, la 2. p. conseguir quanto da da alto, vale Dire, Prendere Senato, vi aderirono; Sav. Tratt. Um. Non gli da alto la loro approvazione, dissero d aver gia preveduto questa domanda. Magai. Lett. 11. Dar l alto farvela cascar da alto, io vi diro Medio. (Mus.) [Ross.] Per Contralto. passato per la testa di sua cortesia. Dico che,... Corsin. Ist. Mess. I. 2. non hanno. ventura si vide davanti due... ebbe, insieme col fante ajuta. o meno ecco a non Moiitezuma espressamente per il re degli Spagnuoli, per esser gioje per l alto. 1. 92. vale Farsi pregare a dire 1. (Mt.) Che vai pero desiderare la cosa. 13. Dire, Raccontare, e sim., noi si il sentimento del da lontano. Varch. Stor. 2. 33. (Gh.) Laqual cosa parendomi 1.7. (C) Vuoisi nell alto tli considerazione, non mi parra fatica alquanto piu lungamente e piu da alto raccontarla. Bern. Ori. 30. 11. E perche nell estensione quantunque alquanto cadesse Farmi alquanto da alto m e mestiero. Dav. Tac. Ann. 3. 65. edh. Crus. Il toscane, al umili mette in piu da alto l origine della giustizia... [Cam.] Cecch. Comm. 4. 513. Eli vi parra Per avventura 199. (Gh.) lo, senza starvi contar questa cosa di tropp alto. [Val.] Mach. Princ. 77. E perche io sono venuto con brama. Cors. Ist. Mess. I. quale e stata governata gia molti anni dalle armi mercenarie, le voglio discorrere piu da alto. [t.] Rifarsi da alto. Nel discorso Prendere le mosse da ti levasti in Sicilia navigando nel rai/innamento : che principalmente nel secondo e lode quando i principii sian alti. (I modi con Part., essendo locuz. avvero., rimandami sotto l Avvero.)